Agriturismo La Dolza

"Ogni istante lieto sia, qui in tua compagnia"

News

Raduno Samoiedo & Friends

Raduno Samoiedo & Friends

Sarebbe bello anche quest'anno ritrovarci con i nostri Samoiedo e Amici a 4 zampe.
Vi aspetto all'Agriturismo La Dolza che ci offre un buffet di benvenuto con caffè e biscotti.
Dopo le presentazioni e i convenevoli partiamo per i mercatini di Natale a Cison di Valmarino, uno dei BORGHI PIÙ BELLI D'ITALIA a 500 mt. dall'agriturismo. Il mercatino di Natale di Cison di Valmarino "stelle di Natale" è uno dei mercatini più ricercati del genere. A pranzo sarà possibile prenotare presso Agriturismo La Dolza con menù fisso convenzionato per gli Amici accompagnati da un amico a 4 zampe ad un prezzo di 25,00€ a persona.
Il pomeriggio, per chi decide di fermarsi, proseguiremo per Follina, da quest'anno eletto uno dei BORGHI PIÙ BELLI D'ITALIA, famoso per la sua Abbazia Cistercense, unica al mondo per le sue caratteristiche architettoniche. A Follina sarà possibile visitare il mercatino di Natale " colori D'inverno " molto particolare per l'atmosfera natalizia creata dagli organizzatori del mercatino con la complicità della Bellezza del borgo medievale che vi farà rivivere la magica atmosfera del Natale.
Per chi si vorrà fermare, sarà possibile pernottare in Agriturismo o in altre strutture convenzionate.
Sarà un buon motivo di conoscerci e di scambiare gli Auguri di Natale. Vi aspettiamo numerosi!
Per prenotare o segnalare la partecipazione chiamare il 335-5304304.
Trekking a cavallo tra le Prealpi Trevigiane

Trekking a cavallo tra le Prealpi Trevigiane

Trekking "Tra cielo e terra" tra le Prealpi Trevigiane.
Partenza ore 9,30 dall'Agriturismo La Dolza, tappa in malga per il pranzo e arrivo nel tardo pomeriggio al Rifugio Posa Puner, dove ceneremo con i prodotti tipici e pernottamento; il mattino, dopo un'abbondante colazione, siamo pronti per ripartire!
Prossime date in programma: primavera 2018
*** Possibilità di partecipare sia con il tuo cavallo che con un cavallo del centro ***
Per informazioni ed iscrizioni scrivi a info@agriturismoladolza.it

Le Agrigelaterie valorizzano il territorio

Le Agrigelaterie valorizzano il territorio

Le attività di Agrigelateria sono una realtà in crescita e incontrano l'apprezzamento dei consumatori sempre più alla ricerca di cibi genuini ed espressione di un territorio. Lo ha confermato recentemente anche la Coldiretti all' Expo di Milano. Venerdì a Verona, al Salone del Turismo Rurale allestito nell'ambito di Fieracavalli, c'è stato un incontro per fare il punto sulla situazione con la finalità di dare una corretta informazione ai consumatori ma anche per valutare le possibili forme di tutela per i produttori agricoli rispetto ad altre iniziative di business che nulla hanno a che vedere con l'impresa agricola. Promotori dell'iniziativa sono stati L.I.A.G. (Libero Istituto dell'Arte Gelatiera) di Bolzano e La Dolza, fattoria didattica e agrigelateria di Follina (TV), sede dell'attività formativa dello stesso istituto. Un inquadramento generale della tematica in discussione è stato presentato, in apertura dei lavori, dal presidente di L.I.A.G., Loris Molin Pradel, il quale, dopo aver illustrato i programmi e le finalità dell'istituto, si è soffermato sulle motivazioni che hanno portato a svolgere i corsi di formazione proprio in una agrigelateria, a diretto contatto con la produzione delle materie prime che sono tradizionalmente alla base del vero gelato artigianale. L'argomento è stato poi ulteriormente approfondito da Paolo Garna, già direttore della MIG di Longarone. Partendo da una precisa esigenza che le aziende agricole hanno per valorizzare le loro produzioni, spesso non adeguatamente remunerate dal mercato, come avviene per il latte, emerge chiaramente come la produzione del gelato in azienda possa rappresentare un'occasione interessante. Una tale attività, che si è affacciata nel panorama economico nazionale solo negli ultimi anni (la prima richiesta di registrazione di una denominazione di agrigelateria è del 2001) va però regolamentata e un accostamento concreto potrebbe essere fatto con l'agriturismo in quanto si parla, pur sempre, di somministrazione di alimenti. Però c'è un problema - ha sottolineato Garna - il gelato, ancorché prodotto con materie prime di provenienza aziendale, non è attualmente considerato un prodotto agricolo, non risulta cioè tra quelli previsti nel decreto del ministro dell’Economia relativo ai prodotti della trasformazione agricola rientranti nel reddito agrario. Ad esempio, mentre lo yogurt ottenuto con il latte che è considerato prodotto agricolo non lo è il gelato ottenuto con lo stesso yogurt! Tutto ciò, per chi volesse aprire una vera e propria agrigelateria e non offrire il proprio gelato solo come dessert nell'ambito della ristorazione dell'agriturismo, ha implicazioni soprattutto di carattere fiscale ma anche organizzative. L'auspico emerso dall'incontro è, quindi, che tale problema venga superato in quanto, come ha illustrato opportunamente il maestro gelatiere, Marco Gennuso, la stragrande maggioranza degli elementi che compongono il gelato, sia esso a base latte e ancor più a base acqua e frutta (sorbetti) possono essere tranquillamente espressione dell'azienda agricola. Secondo Marco Gennuso, produrre il gelato in azienda agricola è inoltre un'occasione unica per valorizzare tutte quelle produzioni e biodiversità che, per le limitate quantità prodotte, non hanno uno sbocco conveniente sul mercato ma possono invece rappresentare delle eccellenze e delle unicità in gelateria. Tutti aspetti, questi, ripresi nella serie di interventi che si sono susseguiti con l'augurio che una regolamentazione dell'attività di agrigelateria venga presa quanto prima in considerazione e sottoposta all'attenzione degli organi competenti in particolare dalle associazioni di categoria preposte a tutelare gli imprenditori agricoli.

FONTE: www.gelateriedelterritorio.it
Nuove tendenze gelato: Segnali da monitorare

Nuove tendenze gelato: Segnali da monitorare

E’ noto come tra le maggiori qualità che caratterizzano un imprenditore di successo grande rilievo assumano le capacità di prestare attenzione a cosa succede nel mondo che circonda la propria azienda, per poi prendere, magari in anticipo rispetto ai concorrenti, le decisioni più appropriate. E’ una delle regole fondamentali del marketing. Così, dopo aver posto ieri l’accento sui dati rilevati da Mintel, secondo il quale è in forte aumento la richiesta di gelati preparati senza l’impiego del latte di origine animale, oggi proponiamo quanto, sempre in tema di gelato, dice Yelp, un sito di recensioni sulle attività economiche, presente in tutto il mondo, con origini negli USA, a San Francisco. La notizia è stata diffusa ieri nel Web da diversi siti. Secondo i punteggi assegnati nelle recensioni raccolte a Milano, Roma, Firenze e Napoli risulterebbe che tra le tendenze che stanno caratterizzando il gelato sia in crescita la richiesta di prodotti biologici, a chilometri zero e vegan. Gelati realizzati, quindi, senza l’impiego di additivi, coloranti o conservanti, puntanvaschetta biancado sempre di più sulla freschezza e “a chilometro zero” con l’utilizzo di ingredienti di stagione prodotti del locale territorio. Confermata anche dagli “Yelper” la tendenza sempre più diffusa a soddisfare le esigenze di vegani, celiaci o intolleranti a qualcuno degli ingredienti “classici”. Come abbiamo osservato ieri, parlando del latte, queste non sono certezze assolute ma sicuramente dei segnali che è opportuno ogni gelatiere, al di la di come la pensi, tenga sotto controllo.

FONTE: www.gelatonews.it
I benefici del gelato

I benefici del gelato

1. Il gelato è una fonte di vitamine e sali minerali
Tante sono le vitamine nel nostro gelato, come la vitamina A, B1, B2, B6, B12, C, D, E e K. Quest’ultima in particolare è essenziale per mantenere i livelli di alcuni fattori della coagulazione. Inoltre, sono presenti molti sali minerali come Calcio e Fosforo.

2. Il gelato è nutriente
Il gelato è un alimento molto nutriente e facile da digerire. Contiene carboidrati (lattosio e saccarosio), proteine, sali minerali, vitamine e lipidi.

3. Il gelato fa bene anche alla dieta
Inserire nella propria dieta il gelato non è una cosa sbagliata, anzi, i gusti alla frutta soprattutto hanno molti antiossidanti e garantiscono un apporto calorico di circa 161 Kcal ogni 100 grammi. Mentre i gusti nocciola e pistacchio sono quelli che fanno per voi se avete bisogno di un apporto di omega 3 e omega 6.

4. Il gelato è dissetante
Il gelato contiente molta acqua e quindi reintegra di liquidi il proprio corpo durante l’estate o dopo lo sport. Uno snack col gelato è leggero, sano e dissetante.

5. Il gelato è fonte di energia
Il gelato ha un valore nutritivo molto alto, esso contiente carboidrati, grassi e proteine che forniscono energia al nostro organismo. Infatti, un gelato potrebbe essere anche un ottimo pasto sostitutivo, soprattutto nel periodo estivo quando l’apporto calorico deve essere inferiore.

6. Il gelato rende felici
Il consumo di gelato stimola la produzione di serotonina (l’ormone della felicià) cha aiuta a ridurre i livelli di stress. Inoltre, per le creme che contengono latte, è presente anche il Triptofano che è un tranquillante naturale per il sistema nervoso. Infine, il gelato può anche prevenire i sintomi dell’insonnia

7. Il gelato riduce il rischio di cancro
Grazie all’alto contenuto di calcio, il gelato riduce la possibilità di sviluppare il cancro al colon.
Equitazione: sport che aiuta corpo e mente

Equitazione: sport che aiuta corpo e mente

Lo sport, si sa, fa bene all'organismo, aiutandolo a mantenersi sano ed efficiente. L'equitazione, sport inizialmente riservato a "pochi eletti", non fa certamente eccezione. I benefici, infatti, che se ne possono trarre sono molteplici e coinvolgono tutto il nostro corpo. Senza contare il fatto che dedicarsi un po' di tempo da trascorrere a contatto col cavallo e con la natura non ha prezzo, specialmente con i ritmi serratissimi di vita a cui oggi siamo sottoposti. Cavalcare tra i boschi, nelle campagne e sul nostro bellissimo litorale brindisino, in mezzo al verde e lontani dalle ciminiere della città è un piacere che sta prendendo quota negli ultimi tempi nella nostra provincia. Tanti infatti sono i maneggi e le scuole di sport equestri che popolano Brindisi e provincia e tantissimi sono i ragazzi che si avvicinano a questo sport. Lavorare in simbiosi con uno splendido animale come il cavallo aiuta moralmente e fisicamente. Prima però di iniziare seriamente a dedicarsi a quasto sport, è obbligatorio valutare le proprie condizioni generali di salute ed affidarsi ad un istruttore competente. Ma quali sono i benefici che apporta l’equitazione?

- Forte potenziamento muscolare in quanto durante la cavalcata vengono interessati diversi gruppi muscolari, in particolar modo gli addominali, i dorsali ed i lombo-sacrali. Tali muscoli si contraggono seguendo il ritmo dell’andatura del cavallo, migliorandone via via il tono e l’elasticità. Vengono altresì coinvolti anche i muscoli del pube, dei glutei e della gamba, i quali si potenziano ed acquisiscono maggiore resistenza. Inoltre traggono giovamento anche i muscoli delle braccia, in particolar modo i bicipiti ed i tricipiti.

- Aiuta l’apparato cardio-vascolare con notevole giovamento dell’attività cardiaca e dei vasi sanguigni, i battiti cardiaci aumentano, infatti, in stretto rapporto con la velocità del cavallo, richiedendo di conseguenza un maggiore impegno fisico a chi cavalca. Migliora anche la pompa cardiaca regolando la pressione arteriosa e migliorando la ventilazione polmonare.

- Migliora l’attenzione e la concentrazione, la capacità di orientamento, l’interesse, la memoria, i riflessi, l’agilità, la destrezza e l’equilibrio. In questo senso l’equitazione è uno sport particolarmente indicato per le persone ansiose e sotto stress.

- Una passeggiata equestre a buona andatura di medio galoppo serve a mantenersi in forma, a dimagrire e a bruciare calorie. Il consumo calorico è indicativamente di 2,8 calorie all’ora per chilogrammo di peso corporeo; se è al trotto, 4 calorie; al galoppo si raggiungono addirittura le 6,3 calorie all’ora per kg di peso corporeo.

L’equitazione è una disciplina sportiva che va fatta sotto la guida di un istruttore capace e preparato, tanti sono infatti i pericoli che si possono presentare per le eventuali cadute da cavallo. I traumi più seri sono quelli a carico della colonna vertebrale, il trauma cranico ed il frequente trauma distorsivo del rachide cervicale detto volgarmente “colpo di frusta”.


FONTE: www.senzacolonnenews.it
Cosa sono le Fattorie Didattiche?

Cosa sono le Fattorie Didattiche?

Una FATTORIA DIDATTICA è un’azienda agricola o agrituristica in cui si fanno attività educative “attive”, in particolare per bambini e ragazzi. L'azienda resta una realtà produttiva a tutti gli effetti, la didattica è un'integrazione alle normali attività. Le attività proposte della fattoria sono tenute da personale specializzato.

L’OBIETTIVO DELLA FATTORIA DIDATTICA è diffondere la conoscenza sulle attività svolte in fattoria, coinvolgendo gli ospiti (bambini, ragazzi e anche adulti) nella realizzazione di un "prodotto" tipico o in altre attività agricole, come la raccolta di prodotti ortofrutticoli.

PERCHE' SONO IMPORTANTI?

Le Fattorie didattiche creano contatti fra mondo urbano e rurale. Aprono al pubblico le fattorie attraverso la promozione e l’educazione. Diffondono nelle nuove generazioni e nella società tradizioni e usanze della cultura contadina. Ancor più imporante, le fattorie didattiche valorizzano i mestieri e la manualità artigianale con l’esperienza diretta.

La valenza educativa del progetto e la possibilità di riqualificare le attività agricole come fonte di reddito complementare e strumento di marketing contribuiscono alla sempre maggiore popolarità dell’iniziativa in Italia e nel mondo.

FUNZIONI DELLE FATTORIE DIDATTICHE

Il Decreto legislativo 228 del 18 maggio 2001, “Orientamento e modernizzazione del settore agricolo”, indica le attività ricreative e didattiche che mirano a una migliore conoscenza del territorio tra le attività multifunzionali dell’imprenditore agricolo.

La modernità, l’urbanizzazione e l’industrializzazione ci hanno resi poco attenti alle attività delle campagne, ai prodotti locali e alle trasformazioni che questi devono subire prima di arrivare al supermercato e poi alla nostra tavola. Le fattorie didattiche rappresentano il luogo ideale in cui osservare di persona la natura e il lavoro agricolo.

Con la guida di operatori qualificati, adulti e bambini imparano a conoscere meglio l’ambiente rurale, le piante, gli animali e i prodotti della terra. Si cimentano in attività agricole tipiche e in antichi mestieri.


FONTE: www.fattoriedidattiche.biz

News dall' Agriturismo La Dolza

Gli Italiani scelgono l'Agriturismo 03/10/2014

Sono circa 2 milioni gli italiani che hanno scelto di trascorrere ad agosto le vacanze in uno degli oltre ventimila agriturismi presenti lungo la penisola.

[continua]

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per essere informato sulle novità del nostro agriturismo!

ISCRIVITI

Dicono di noi

MARIKA

Ho avuto il piacere di accompagnare mia figlia in questo luogo incantato grazie ad una gita organizzata dalle educatrici del nido che frequenta. L'ambiente, l'accoglienza e il cibo sono ottimi e di eccellente qualità. Per i bambini è perfetto, ma anche per gli adulti che vogliono una meravigliosa ...

Continua
LA DOLZA
Sede operativa: Via La Dolza, 7 - Valmareno di Follina ( Tv )
P.IVA 03874830262
Powered by Mosajco CMS
Mosajco